La bce spinge il credito al consumo ma sui prestiti i tassi sono ancora alti

«Internet fa crescere l’indebitamento e il rischio di default, soprattutto con operazioni come la cessione del quinto che impegnano parte dello stipendio senza adeguate verifiche», spiega il segretario generale dell’Adiconsum, Fabio Picciolini. Il risultato è una overdose di credito che rischia di far saltare il bilancio precario di tante famiglie. In realtà le condizioni dei prestiti al consumo hanno rigidità strette, di sicuro maggiori di quelle dei mutui che possono contare sulla garanzia dell’immobile. L’auto, la vacanza o anche il grande elettrodomestico a rate aiuteranno l’economia a riprendere la strada della crescita. Spread in netto calo La performance del settore bancario è andata di pari passo con la marcata flessione dei rendimenti dei titoli di Stato dei Paesi periferici. È un modo per rimettere in moto la macchina dei consumi e per convincere le famiglie a fare gli acquisti finora rimandati.

Ipotesi scudo BCE spinge le banche italiane a Piazza Affari

. Questa è la sorpresa positiva per i mercati dalle parole pronunciate ieri dal presidente della Bce in occasione della conferenza stampa dopo il direttivo. Esempio prestito personali.

La Germania spinge la BCE a imporre norme più stringenti sui.

. Intanto la domanda di finanziamenti è in crescita. Per oleare al meglio il sistema, questa volta, la Bce darà incentivi a quegli istituti che gireranno fondi ai privati. Parole che hanno alimentato aspettative, con tempi relativamente definiti, su un'azione della Banca centrale per contrastare la spirale deflattiva e l'eccessivo rafforzamento dell'euro considerato «un motivo di preoccupazione». Calerà di qualche frazione ma il livello rimarrà vicino all’attuale». La differenza tra una proposta e l’altra può essere anche di diversi punti percentuali, vuol dire una bella cifra sul conto finale. La bce spinge il credito al consumo ma sui prestiti i tassi sono ancora alti. Per il finanziamento al consumo c’è però una componente di rischio maggiore che la banca si deve sobbarcare. Online, poi, il passo è anche più facile. La manovra potrebbe portare anche a tassi più bassi sul credito al consumo. Aspettando un ribasso dei tassi post Bce, la soluzione migliore per muoversi nella giungla della rata è quella di non fermarsi alla prima banca sotto casa e cercare tra le varie offerte sul mercato. Mario Draghi ha portato il costo del denaro a zero e ha lanciato una misura straordinaria che renderà più fluido il canale di trasmissione del credito alle imprese e alle famiglie. Le offerte concesse dalle finanziarie sono più allettanti ma con tassi di interesse spesso vicini all’usura. © RIPRODUZIONE RISERVATA Articolo originale pubblicato su Money.it qui: Condividi questo post: Trading online in Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute. Prestito onore studente. La bce spinge il credito al consumo ma sui prestiti i tassi sono ancora alti.

Commenti